Cerca
  • VOCE alla Radio

Riccardo Ippoliti

Trasferirsi in Australia, Riccardo Ippoliti (Migration Agent - Agente di Immigrazione registrato MARA 1386990) e direttore dell’agenzia di Immigrazione Australia Legal.


Al giorno d’oggi, il fenomeno dell’immigrazione non è più quello di una volta. Oggi infatti (COVID-19 permettendo) la maggiore facilità nello spostarsi, permette a chi “emigra” di intraprendere esperienze brevi o lunghe all’estero e poter vivere e lavorare in paesi, un tempo considerati di difficile raggiungimento, in grado di offrire interessanti opportunità di lavoro uniti ad un elevato stile di vita.

La cosiddetta “terra dei canguri” rientra perfettamente in questa descrizione ed è infatti uno dei “protagonisti” di questo articolo. Questo paese, grande praticamente come l’Europa, già prima della pandemia ma ora più che mai - in un mondo così diverso - offre tutto ciò di cui sopra. Si stima inoltre che l’attrazione verso l’Australia sarà ancora più forte nel post-pandemia e la ragione sta nel fatto che l’Australia – mediante politiche certamente severe - è riuscita a contenere i contagi del coronavirus ad una percentuale minima. Il risultato è stato il mantenimento di una vita praticamente normale al suo interno e possibilità lavorative ancora appetibili.

Trasferirsi in Australia è però complicato in quanto le leggi di immigrazione australiane sono severe, stringenti e soggette a frequenti cambiamenti che sono dettati dal mercato lavorativo interno, dalle possibilità di investimento e da ciò che accade nel mondo.

Se il vostro sogno è trasferirvi in Australia per vivere e lavorare in questo Paese, Riccardo Ippoliti è l’uomo che può aiutarvi a concretizzarlo.


“Per molti italiani trasferirsi in Australia è un’idea maturata dopo un viaggio di piacere o in seguito a un’esperienza di studio all’estero o ancora per l’interesse che tale paese sta generando durante questa pandemia – ha spiegato Riccardo Ippoliti. É bene però sapere che per concretizzare un trasferimento definitivo, o comunque programmarlo, è necessario avviare una procedura che richiede tempo ed il possesso di particolari requisiti. L’Australia tiene infatti sotto stretto controllo il flusso di immigrazione, applicando leggi molto severe. Chi non ha tutte le carte in regola o non risponde ai requisiti richiesti, semplicemente non può entrare o restare”.

E qui entra in gioco lui, Agente di Immigrazione registrato e riconosciuto dal Dipartimento di Immigrazione Australiano. Si occupa di fornire assistenza a persone ed aziende che vogliono trasferirsi in Australia e Nuova Zelanda, offrendo anche servizi legali annessi e permessi.

Il suo è un lavoro molto particolare e anche molto delicato - come tiene a sottolineare - perché in ballo ci sono le vite delle persone, il loro futuro personale e lavorativo, c’è chi vuole trovare un impiego, chi avviare un’attività, in altri casi si tratta di riunire famiglie o raggiungere la persona amata. Lo stesso vale per le aziende italiane o estere che mirano ad espandere il proprio business in terra australiana e devono trasferire il loro personale in questo paese.


Ma chi è Riccardo Ippoliti? Foreign Lawyer Registrato presso lo stato del Victoria in Australia, presidente del patronato E.P.A.S. a Melbourne (Ente di Patronato e di Assistenza Sociale) Agente di Immigrazione registrato presso il MARA in Australia (Migration Agents Registration Autority) ed Immigration Adviser in Nuova Zelanda, è il Direttore principale presso l’agenzia di Immigrazione per Australia e Nuova Zelanda Australia Legal con sede in Italia a Roma ed in Australia, Melbourne.

E come è arrivato a svolgere questo lavoro? Padre italiano e madre australiana, ha conseguito il diploma di maturità classica presso l’Istituto Massimiliano Massimo di Roma e ha deciso di proseguire gli studi laureandosi in Giurisprudenza presso l’Università Tor Vergata, sempre a Roma. Negli anni universitari inizia a fare le prime esperienze all’estero, prima aderendo al progetto Erasmus, che lo porta in Spagna e poi, subito dopo la laurea, a New York dove prende parte ad un’esperienza presso uno studio legale con sede a Manhattan. Dopo queste prime esperienze nel settore dello shipping – si è laureato con una tesi sul diritto della navigazione marittima - rientra in Italia e spinto dalla sua “unicità” nell’avere doppia cittadinanza (italiana ed australiana) si avvicina al diritto dell’immigrazione, una materia che ha coltivato e che alla fine lo ha portato ad aprire la sua attività: Australia Legal Migration Agents.

Riccardo Ippoliti, che parla italiano ed inglese madrelingua e parla fluentemente spagnolo, ha le competenze e le qualifiche richieste dall’Australia per portare avanti una richiesta di visto finalizzata a un trasferimento temporaneo o permanente.

Un compito non semplice, come ci racconta, perché ogni storia è diversa dalle altre, ognuno ha le sue esigenze e i propri obiettivi, quindi che si tratti di persone, famiglie o aziende, è necessario studiare la domanda in modo personalizzato e individuare il visto più adatto.

Orientarsi tra i visti può infatti essere complesso perché ne esistono molti e ognuno presenta diverse sottoclassi. Gli Agenti MARA individuano il percorso più adatto per ognuno e, cosa molto importante, sono aggiornati sulle leggi di immigrazione australiane che sono soggette a frequenti cambiamenti. Portano quindi avanti la visa application lavorando a stretto contatto sia con l’ambasciata australiana sia con il Dipartimento dell’immigrazione.


Contatti utili

http://www.australialegal.it/

https://www.facebook.com/AustraliaLegal/reviews/?ref=page_internal

riccardo@australialegal.it

+39 329 8256103

+61 450 062 612

+61 450 062 612 (Whatsapp)


Registrazioni

https://www.icam.es/censoColegiados/BuscaCenso.jsp

https://www.mara.gov.au/

https://iaa.ewr.govt.nz/PublicRegister/Search.aspx